EDUCARE NELLE DIFFERENZE PER UNA CULTURA PROSOCIALE

  • Lucia de Anna Università degli Studi di Roma Foro Italico
  • Charles Gardou Università Lumière Lyon 2
  • Carlo Ricci Università Pontificia Salesiana
  • Robert Roche Olivar Universitat Autònoma de Barcelona
  • Grazia Lombardi Università degli Studi di Roma

Resumo

Questo articolo dopo una breve descrizione del concetto di "inclusione scolastica" e di "comportamento prosociale", ha lo scopo di offrire degli importanti spunti di riflessione sulla valenza pedagogica e formativa di queste dimensioni psicosociali. Attraverso un excursus di studi dagli anni '60 ad oggi, l'articolo vuole esporre i benefici dell'inclusione scolastica, mettendo in evidenza come nei gruppi classe "etereogenei", specie quelli in presenza di alunni con disabilità possano migliorare le competenze relazionali di tutti gli alunni. In particolare si fa riferimento ad un recente studio svolto a Roma, in Italia e nella città di Uberlândia, nello Stato di Minas Gerais, in Brasile (Lombardi, 2011). Nel gruppo di adolescenti brasiliani, della città di Uberlândia il gruppo sperimentale riporta dei valori significativi (P 0.008), ovvero sembrerebbe confermata l'ipotesi cioè che gli alunni che hanno avuto in classe compagni con disabilità si percepiscono più prosociali, in particolare con una maggiore frequenza nei comportamenti di aiuto. 

Downloads

Não há dados estatísticos.

Biografia do Autor

Lucia de Anna, Università degli Studi di Roma Foro Italico
Lucia de Anna è professore ordinario di Didattica e Pedagogia Speciale, delegato del Rettore per  la disabilità e direttore del Dipartimento di Scienze Motorie, Umane e della Salute dell
Charles Gardou, Università Lumière Lyon 2

Charles Gardou è antropologo, professore presso l

Carlo Ricci, Università Pontificia Salesiana

Carlo Ricci è psicologo e psicoterapeuta. docente di Psicologia della Facoltà di Scienze dell'Educazione dell'Università Pontificia Salesiana.

Robert Roche Olivar, Universitat Autònoma de Barcelona
Robert Roche Olivar è professore emerito presso l'Universitat Autònoma de Barcelona, dove insegna Psicologia della coppia e della Famiglia; Ottimizzazione prosociale, Qualità della comunicazione e Prossocialidade. Dal 1982 è ricercatore di comportamenti sociali. E-mail: robert.roche@uab.es.
Grazia Lombardi, Università degli Studi di Roma
Grazia Lombardi è psicologa, psicoterapeuta e dottore di ricerca in Culture, Disabilità e Inclusione: Educazione e Formazione, Università degli Studi di Roma
Publicado
2014-09-08
Seção
Artigos